logopl_cultura_2016
 

Cocerto dell'Epifania 2020

Il prossimo 6 gennaio 2020 per festeggiare la solennità dell’Epifania, alle ore 17 nella chiesa parrocchiale di Marano di Valpolicella – una cornice di grande impatto architettonico che raccoglie da sempre una grande devozione dei fedeli – si terrà un concerto spirituale dal titolo Mirìam. In nome della madre: uno spettacolo in cui si intrecciano parti recitate (liberamente tratte dall’omonimo romanzo breve dell’autore Erri De Luca) con alcuni tra i più bei brani corali dedicati alla figura di Maria, i cui testi sacri andranno a costituire un commento musicale al testo narrato.

Così è la notte, una folla di madri illuminate, che si chiamano stelle: di tutte loro, solo io la tua.

Ave maris stella, Dei Mater alma …

L’evento vuole proporre una riflessione spirituale sulla figura della Madre nel giorno di una festa a lei dedicata, l’Immacolata, in una prezioso santuario, uno scrigno, dove contenuto e contenitore si fonderanno attraverso la voce umana, corale e personale, prima manifestazione del Verbo che si è incarnato.

Sarà un racconto inaspettato, che tenta un salto mortale, che compie un’impresa di cui si ha bisogno: raccontare l’umano anche laddove c’è il divino.

Le musiche appartenenti alla tradizione cristiana – cattolica e ortodossa – saranno interpretate dal Vallis Vìridis Ensemble, un coro recentemente formatosi dall’incontro di cantori provenienti da diverse realtà musicali e con una lunga esperienza maturata nella città di Verona e nella Valpolicella. Il gruppo si propone di trattare il repertorio polifonico, sacro e profano, attraverso le differenti epoche storiche. Nel 2018 ha portato in scena numerose repliche di uno spettacolo – che ha riscontrato particolare apprezzamento – dedicato alla commemorazione della Grande Guerra: Era una notte che pioveva.

Il direttore del coro, Emanuele Gasparini, è aiutato nell’attività di preparazione vocale dal basso Tullio Pierannunzi, cantore di grande esperienza e umanità.

La direzione musicale e artistica sono di Emanuele Gasparini; le voci recitanti sono di Emma Compri e Alessandro Marchiori; alla tastiera il Maestro Aldo Piubello; voce solista Daniela Adami; regia di Renato Baldi.

 

L’ingresso è libero e gratuito.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.